Connettiti con noi

Hanno Detto

Allegri a Sky: «Lavorare e stare zitti è l’unica medicina che serve»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Allegri ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta della Juve contro il Verona al Bentegodi per 2-1. Le dichiarazioni del tecnico

Allegri ha parlato anche a Sky Sport dopo la sconfitta della Juve contro il Verona al Bentegodi per 2-1.

Le dichiarazioni dell’allenatore della Juve.

RIALZARE LA TESTA – «C’è poco da spiegare, c’è solo da fare. Bisogna stare zitti, abbiamo 15 punti in classifica, quelli che ci meritiamo. Dobbiamo lavorare e cercare martedi di ipotecare Champions e poi dopo pensare al campionato. Prima di rialzare la testa deve passare di tempo».

DIFFERENZE CON SASSUOLO – «Stasera rispetto al Sassuolo siamo stati più ordinati, abbiamo allargato bene il campo, poi in questo momento tante cose non ci vanno bene, ma questa non deve essere una scusa. Quando in una partita i duelli aerei e i contrasti li vincono gli avversari e la squadra avversaria fa più falli, esci sconfitto».

PROBLEMI – «Andare a trovare il problema è difficile. In questo momento se si pensa alle problematiche, a perché abbiamo perso, a perché abbiamo giocato un primo tempo così…no, ormai questa partita è andata e bisogna pensare a martedì. Ora bisogna lavorare e stare zitti, è l’unica medicina che serve. Poi dopo tra qualche mese, se giocando in un certo modo saremo in una posizione diversa, rialzeremo la testa. In questo momento dobbiamo avere pazienza e soprattutto la vergogna di essere di avere questi punti in classifica »

JUVE ZENIT –  «Martedì è una partita importante, bisogna giocare con tranquillità quando abbiamo palla tra i piedi. La differenza è che bisogna giocarla con una cattiveria diversa, come quando avevamo un punto un classifica. Dobbiamo fare tutti saltino in avanti. Sono convinto che da questa situazione in campionato ne usciremo, ne riparleremo prima della partita con la Fiorentina, l’ultima prima della sosta».