Sacchi, che attacco a Balotelli: «Serve avere la testa, non i piedi»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex ct della Nazionale ha fortemente criticato la prestazione degli Azzurri e si è soffermato soprattutto su Balotelli

Non si placano le polemiche dopo il pareggio della Nazionale contro la Polonia. La squadra del neo ct Roberto Mancini non è piaciuta per nulla al suo esordio in Nations League, e le critiche stanno già piovendo copiose. Le accuse sono di scarso impegno, di un gioco ancora lento e prevedibile e di una condizione fisica ancora debole.

Nelle dichiarazioni post-partita ha parlato Arrigo Sacchi. L’ex allenatore del Milan e della Nazionale, la prestazione degli Azzurri è stata sottotono. In particolare, Sacchi se l’è presa con Mario Balotelli, ancora una volta troppo avulso dal gioco e svogliato. A Radio Deejay Sacchi ha attaccato duramente l’attaccante italiano: «Il calcio è uno sport di squadra, e anche se solo giochi a tennis quando il tuo compagno se ne va dove pare a lui, cosa dici e cosa fai? Bisogna avere poche idee ma chiare: il calcio è uno sport di squadra, e l’intelligenza conta più dei piedi. Quindi, per prima cosa devo andare a prendere giocatori che abbiano intelligenza. Tutti hanno la macchina, ma per farla muovere serve la benzina; e nel calcio la benzina è l’intelligenza, la passione, la professionalità. Ecco, diciamo che basta lo spirito di squadra: già quello ti fa essere una persona degna»

Articolo precedente
rogerioSassuolo, Rogerio ha voglia di Juve: «Sogno di crossare per Ronaldo»
Prossimo articolo
La domenica bianconera, l’uomo-copertina della Juve è sempre CR7 – FOTO