Bayer Leverkusen: il percorso e i segreti dell’avversaria della Juve Primavera

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Bayer Leverkusen: il percorso e i segreti dell’avversaria della Juve Primavera, nella sesta giornata della fase a gironi di Youth League

Pomeriggio dal sapore europeo, domani, per la Juve Primavera di Lamberto Zauli. Alle 14, i bianconeri scenderanno in campo tra le mura amiche del Bayer Leverkusen, nell’ultima sfida della fase a gironi di Youth League. La Juve è già certa del passaggio del turno, ottenuto con un turno d’anticipo all’Ale&Ricky di Vinovo: il primo, storico, passaggio agli ottavi di finale da capolista del raggruppamento. Dal canto suo, il Leverkusen ha ormai esaurito le speranze di qualificazione, con i cinque punti di distacco dall’Atletico Madrid secondo a significare l’addio dei tedeschi nella competizione.

Bayer Leverkusen: i segreti dell’avversaria della Juve Primavera

Un cammino, quello intrapreso dal Bayer, che ha portato ad una sola vittoria, nell’ultimo turno contro la Lokomotiv Mosca. Prima di questo successo, tre sconfitte contro Atletico Madrid (andata e ritorno) e Juve, e il pareggio all’andata contro la squadra russa. Il Leverkusen di Patrick Weiser adotta solitamente un classico 4-4-2, composto da interpreti duttili in grado di essere impiegati in più posizioni sul rettangolo di gioco.

Lotka è il ‘guardiano’ dei pali tedeschi, protetto da una solida difesa a quattro formata da due terzini dalla spiccate doti offensive e da un affiatato duo centrale. Gaedicke e Kemper, in gol all’andata, agiscono sulle corsie laterali, con Funger, Ruth e Bukusu tre pretendenti per due maglie da titolari in mezzo.

Il centrocampo è il reparto con maggiori qualità per la compagine tedesca. Anapak-Baka osservato speciale per la sua velocità, Azhil e Lamti i fari in regia con Wolf e Sarpei altri due elementi da monitorare con attenzione. In avanti, infine, Stanilewicz e Fesenmeyer sono i due giocatori scesi in campo nell’ultima partita con la Lokomotiv, ma la soluzione Turkmen è già stata provata all’andata da Weiser a Vinovo.

Condividi