Chiellini e quel “futuro in famiglia”: prima capitano e poi…

© foto www.imagephotoagency.it

Il pilastro della difesa bianconera diventerà, dopo il ritiro di Gigi Buffon, capitano della Juventus. Ma il futuro di Giorgio Chiellini potrebbe andare ben oltre la fascia

Si scrive Giorgio Chiellini e si legge Juventus. King Kong e la Vecchia Signora: una storia d’amore che dura da 11 stagioni e che, salvo clamorose sorprese, dovrebbe continuare ancora per molti anni. Il rinnovo del contratto, come ammesso da Giorgione qualche giorno fa a Sky Sport, è dietro l’angolo: «Con il presidente ci siamo dati appuntamento dopo le feste, appena le date dei nostri impegni ce lo consentiranno». Una premessa che non può lasciare adito a nessun tipo di dubbio e che apre ad una prospettiva che ormai appare inevitabile. Chiellini sarà il nuovo capitano della Juventus dopo che Gigi Buffon appenderà i guantoni al chiodo. Una successione scontata che, salvo vittoria della Champions (speriamo), prenderà forma alla fine di questa stagione.

Ma, spingendo lo sguardo oltre il terreno di gioco, si staglia, nitidamente, dell’altro. Parliamo di una scrivania, parliamo di un ruolo da dirigente nell’organigramma bianconero. Perché l’ambizione di “capitan futuro” è mal celata dietro la spassionata dichiarazione d’amore: «Qui sono in una famiglia e non potrei stare meglio». Viene quasi naturale pensare che una laurea specialistica in economia e la grande passione per il bianconero possano convogliare in un importante ruolo in società. Posizione che calzerebbe a pennello all’intelligente e colto Chiellini, campione in campo ma anche dietro ai microfoni. D’altra parte, nella vita, il solo talento non è abbastanza, servono molte altre doti. Chiellini queste doti le ha, e sono tutte bianconere.