Chievo-Juve, Sorrentino studia Ronaldo e cerca dei metodi per distrarlo

© foto www.imagephotoagency.it

Il portiere del Chievo ha svelato come intende fermare Cristiano Ronaldo al suo esordio in Serie A. E studia metodi particolari

La Juventus è attesa sabato allo Stadio Bentegodi di Verona per la sfida di inizio campionato contro il Chievo. Un match che passerà alla storia: sarà, infatti, l’esordio di Cristiano Ronaldo in Serie A. La formazione bianconera, ovviamente, è fortissima, ma nell’immaginario collettivo quello da fermare a tutti i costi è proprio il fenomeno portoghese.

E di Ronaldo ha parlato anche il portiere e capitano del Chievo Stefano Sorrentino. Il calciatore, intervistato da Il Corriere di Verona, ha ammesso che sta studiando i movimenti di CR7 e ha svelato un modo particolare per fermarlo: «In dieci anni di Chievo un quasi tutto esaurito dopo un’ora e mezza non l’avevo mai visto. Giocare 90’ contro Cristiano Ronaldo vuol dire anche questo. Il fattore video pr fermarlo? Degli attaccanti avversari il giorno della gara si guardano insieme rigori, punizioni, un po’ tutto. Quando giochi contro uno come Ronaldo il bagaglio generale ce l’hai già e sono le sue immagini trasmesse quotidianamente da tutte le tv del mondo. La mia fortuna è avere un allenatore dei portieri, Lorenzo Squizzi, che prepara comunque l’intera settimana in base al lavoro cui potranno chiamarti le punte. Nella mia autobiografie ho raccontato del trucchetto delle maglie dai colori forti, fosforescenti? Un istituto di ricerca pubblicò questa statistica su internet, anni fa, con cui spiegava come il calciatore inconsciamente calciasse verso il colore acceso. Un attaccante sa dov’è la porta, ovviamente, però sott’occhio non la vede, vede semmai la divisa del portiere. Metti che la divisa sia arancione o verde forte, il giocatore inconsciamente può indirizzare la palla più verso quel colore. Se posso, allora, uso maglie dalle tinte più “vistose” possibile»

Articolo precedente
Pjanic, offerta Real! Ma la Juve risponde decisa all’assalto
Prossimo articolo
Ronaldo e Nike studiano una scarpa Air Max ispirata alla Juventus – VIDEO