Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Allegri post Malmoe Juve: le parole dell’allenatore

Pubblicato

su

Conferenza stampa Allegri post Malmoe Juve: le parole del tecnico dopo la sfida valida per la 1ª giornata di Champions League

 Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa dopo la partita tra Malmoe e Juve. Di seguito riportate le sue dichiarazioni, riprese da TMW.

NO GOL SUBITI – «Quando si vince ogni partita è utile. Da quando abbiamo iniziato la stagione, abbiamo sempre preso gol. Stasera avevo chiesto ai ragazzi di finire senza prendere gol: è stata una buona partita, se le vinci è tutto facile, se lasci punti per strada ti lasci qualcosa dietro soprattutto in campionato. La prestazione di stasera non deve farci esaltare, dobbiamo rimanere equilibrati, è quello che ci farà lottare per le competizioni. Quando perdi non ti devi deprimere, quando vinci non ti devi esaltare. Abbiamo lasciato punti per strada con degli errori, come è stato detto e scritto, singoli. Abbiamo riaperto due gare per degli errori senza che gli altri dessero la sensazione di poterci fare gol. Dobbiamo passarci sopra, ci farà crescere. La squadra ha giocato bene tecnicamente, dovevamo far gol prima del 43′ ed evitare dei contrasti nel secondo tempo».

ASSETTO TATTICO – «La stabilità avevamo iniziato a darla anche a inizio stagione. Più i giocatori si conoscono e più li conosco, più imparo le caratteristiche anche per eventuali cambi. Locatelli è arrivato neanche un mese fa, Rabiot non conosce neanche le sue potenzialità. La gestione della palla è stata fatta in modo migliore, in fase difensiva ci siamo troppo allungati: lavorando possiamo migliorare tante cose, dipende anche da chi affrontiamo ovviamente. Tre risultati negativi non devono cambiare le valutazioni sui singoli: o sei bravo o sei scarso, non è che se vinci sei bravo o viceversa. Però la vittoria ci mette nella condizione di affrontare il girone nel migliore dei modi».

NUOVO INIZIO – «Se guardiamo il risultato si. La Juventus è partita il 14 luglio, poi ci sono eventi negativi che non prevedi, poi potevi giocare meglio. A Udine sul 2-0 ti si rovescia in un attimo, a Napoli che ci segnino perché son bravi, non per questi errori… Stasera Szczesny ha fatto una partita comunque bella, è uscito sicuro, una la smanacciata e su una palla più difficile di Napoli ha fatto la parata. Se ha sbagliato due volte si vede, quando sbaglia il portiere purtroppo la palla finisce in porta».