Allegri: «Sarà una partita infinita, abbiamo bisogno dei tifosi»

© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Champions contro l’Ajax

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa alla vigilia del ritorno del quarto di finale di Champions League contro l’Ajax. L’appuntamento è fissato alle ore 19.15.

Il tecnico livornese è, come di consueto, accompagnato da un suo calciatore ed introduce il match dell’Allianz Stadium. Qui su Juventus News 24 seguiamo in diretta le sue parole.

INFORTUNIO MANDZUKIC – «Non sconvolge niente, era molto probabile stesse fuori. Ora devo solo decidere chi fare giocare al suo posto».

ATTACCO – «Può giocare Kean dal primo, Dybala dal primo o nessuno dei due».

DUBBI – «Se gioca uno tra Kean e Dybala, uno tra De Sciglio e Cancelo sta fuori. Se no potrebbero giocare entrambi. Ma fino a domattina non decido niente. Che poi domattina c’è da tirare anche i rigori».

MATCH – «L’Ajax è diverso dall’Atletico. Il risultato dell’andata non conta nulla. Dobbiamo avere rispetto dell’Ajax ed essere lucidi nei passaggi, che ad Amsterdam l’abbiamo fatto meno bene. Domani sarà una partita infinita che sarà sempre aperta. Ci sarà bisogno di tutti, tifosi compresi. Sarà una serata importante per il raggiungimento di un traguardo straordinario: la semifinale. In certi momenti dovremo difendere tutti insieme».

GOL – «Ce ne saranno come all’andata. Noi dovremo essere bravi nella fase difensiva».

RONALDO – «Sta meglio fisicamente sicuramente. Lui ha una qualità straordinaria. Al momento della partita diventa un altro giocatore».

CAPITANO – «Se c’è Dybala è Dybala, se no Bonucci».

TIPO DI GARA – «Bisogna essere bravi a capire i momenti della partita. Col Real hanno fatto meglio la partita di Madrid. Domani dobbiamo essere bravi ad aggredire e a fare la fase difensiva. Per passare serve fare una bella prestazione sotto il punto di vista fisico, tecnico e atletico».

INFORTUNIO MANDZUKIC – «Ha un problema al ginocchio da dopo la partita col Milan. In queste partite bisogna avere tutti i giocatori sani. Il sostituto? Dipende da domattina. Un’idea ce l’ho, ma magari domattina la cambio».

DOUGLAS COSTA – «Dal primo minuto? No. Speriamo mi dia delle garanzie domattina per averlo per una mezz’ora».

RONALDO ANCORA AL REAL? – «Se sarebbero passati con l’Ajax? Non lo so. So che Ronaldo nelle partite di Champions è decisivo. Fortunatamente ce l’abbiamo noi».

DE JONG – «È un ottimo giocatore, però dovesse giocare bisogna dargli molta più pressione. L’obiettivo è quello di passare il turno con o senza de Jong».

SPINAZZOLA – «Domani gioca Alex Sandro. Come dico a volte lui ha fatto molto bene la partita con l’Atletico. Ma ha avuto un rimbalzo di energie fisiche non indifferente. Anche a Rugani è successa la stessa cosa. È una questione di abitudine. Bisogna fare un percorso».

MOTIVAZIONI – «Le motivazioni ci saranno, domani bisogna correre e mettersi a disposizione. Bisogna fare bene difendendo la porta tutti insieme».

KEAN O DYBALA – «Può essere uno o l’altro facendo due partite diverse, per uscire dalla loro prima pressione devi giocare molto pulito e molto veloce».