Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Bonucci: «Blocco Juve? In Nazionale cambia poco»

Pubblicato

su

Bonucci ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita che l’Italia giocherà contro la Bulgaria a Firenze

Bonucci è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita che l’Italia giocherà a Firenze contro la Bulgaria, la prima dopo il trionfo agli Europei.

EMOZIONE EUROPEO – Rivivere il momento Europeo è sempre emozionante, l’abbraccio dopo la parata di Donnarumma è racchiusa tutta la voglia e il sacrificio. Ora ci siamo ritrovati con grande entusiasmo, l’emozione di ritrovare amici e compagni che saranno per sempre, perché questo trofeo ci legherà per sempre

MATURAZIONE – Ho trovato ragazzi maturati. Come in tutti i gruppi ci sono regole ben precise, soprattutto nel nostro. Con lo spirito e la voglia sapevamo di poter arrivare in fondo e chi è arrivato adesso sa bene come comportarsi

PASTA ASCIUTTA – La mia uscita ha riscosso tanto successo ma era solo dovuta al fatto che nei giorni precedenti alla finale avevo sentito diverse dichiarazioni che parlavano di Inghilterra vincitrice. Il campo poi ha dimostrato qualcosa di diverso. All’Europeo ci avevano dato per sicuri sconfitti agli ottavi o ai quarti, e quello fu uno sfogo contro chi non credeva in noi. Ora tutto si resetta, domani giocheremo contro una Nazionale che ci conosce e poi in Svizzera ci giocheremo uno scontro diretto. Dobbiamo sederci al tavolo consapevoli di essere forti ma con umiltà

BLOCCO JUVE – Qui cambia poco, abbiamo dimostrato che qui c’è il blocco Nazionale. Per la Juventus è un tornare a mettere a disposizione tanti giocatori dell’Italia e l’obiettivo futuro è metterne sempre più a disposizione

BULGARIA – Lo scorso anno contro la Bosnia qui a Firenze fu una gara difficile, questa può essere simile. La Bulgaria è brava nel chiudersi e a ripartire ma sono sicuro che domani sera giocheremo una grande partita spinti anche dai tifosi che ci saranno vicini