Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Dionisi post Juve Sassuolo: le parole del tecnico

Pubblicato

su

Conferenza stampa Dionisi post Juve Sassuolo: le parole del tecnico dopo la vittoria dello Stadium

(Mauro Munno inviato all’Allianz Stadium) – Alessio Dionisi parla in conferenza stampa dopo la vittoria con la Juventus.

VITTORIA STORICA – «Dopo l’1-1 la partita è diventata da tripla, ma siamo stati bravi a non disunirci. Moltissimo chi è entrato. Ma tutta la squadra ha fatto bene ed è rimasta in partita contro la Juve che voleva vincere a tutti i costi. Forse il pareggio sarebbe stato giusto. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, nel secondo tempo abbiamo subito il loro forcing ma abbiamo concesso poco. E questo è il nostro merito».

PRESSIONE INIZIALE – «Nei primi 10 minuti ci ha messo in difficoltà la loro pressione, poi abbiamo giocato, forse non concludendo quando potevamo. Non li abbiamo fatti ripartire ed ero tranquillo perché stavamo giocando alla pari nonostante la loro qualità. Nel secondo tempo hanno fatto all-in coi cambi e noi siamo stati bravi a sfruttare l’ultima occasione. Faccio un plauso alla squadra perché ci hanno creduto».

SVOLTA – «Lo spero. Non siamo cambiati, siamo gli stessi. Ho sempre avuto la stessa fiducia nella squadra, se vogliamo ottenere l’obiettivo finale dobbiamo prendere consapevolezza da questo risultato. Se saremo bravi vedrete un Sassuolo ancora migliore, a prescindere da qualche risultato negativo. Poi non è che diventiamo imbattibili. Nel nostro percorso c’è già stato un giro a vuoto, dobbiamo essere bravi a rituffarci nel campionato».

FRATTESI – «Andiamo troppo veloci. Se è un giocatore fa bene va alla ribalta. Sta crescendo giorno dopo giorno. È partito zoppicando così come è uscito dal campo. Ha la testa giusta e se vuole crescere ancora deve prendere consapevolezza e rimanere più umile di prima. Non dico dove vorrà arrivare, ha margini come molti giocatori che abbiamo. Sta facendo ottime cose e deve continuare così. Condizioni? Si porta dietro un infortunio. Spero che non ci saranno problemi».

PIANO PARTITA – «Cerchiamo di essere noi. Nel primo tempo li abbiamo messi in difficoltà e nel secondo tempo li abbiamo limitati. Ovviamente loro ci hanno messo molto in difficoltà nel secondo tempo. Oggi ci sono tanti meriti nostri, poi se fosse finita pari non ci sarebbe stato nulla da recriminare. Abbiamo avuto un po’ di occasioni noi e un po’ giusto».

MAXIME LOPEZ – «Mi chiedete dei due che hanno fatto gol. È un giocatore di qualità che deve convincersi a fare anche quantità. Lui la qualità la mette, deve mettere più quantità e personalità anche quando non ha il pallone. Se fa questa crescita diventa molto più forte e deve farlo quest’anno. Se non lo fa è un problema anche per noi».

4-3-3 – «Non è detto che continueremo così, mancavano Boga e Djuricic. Oggi lo abbiamo interpretato bene così. Dipende dai giocatori che avremo e dalla squadra avversaria».