Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Ganz: «Complimenti a Montemurro, orgoglioso della Juve»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Conferenza stampa Ganz: le parole pre Juventus Women Milan, sfida valida per la finale di Supercoppa femminil

La Juventus Women affronta il Milan nella finale di Supercoppa italiana femminile. Bianconere che hanno eliminato il Sassuolo in semifinale ai calci di rigore, mentre le rossonere si sono imposte contro la Roma.

Nel giorno di vigilia, venerdì 7 gennaio, Maurizio Ganz interviene in conferenza stampa alle 11.50 per presentare il match. Juventusnews24 segue LIVE le sue parole.


COSA MANCA PER ESSERE AL LIVELLO DELLA JUVE – «Non bisogna sbagliare nulla, a volte essere perfetti non basta. In campionato abbiamo fatto una grandissima gara a Torino, dobbiamo cercare di fare di pù ma è difficile. Stiamo bene fisicamente, siamo orgogliosi di aver battuto la Roma. Daremo battaglia sapendo che la Juve non sbaglia mai».

FORMAZIONE – «Cambieremo poco o niente rispetto alla Roma. Dobbiamo capire come affrontarle. Con la Roma abbiamo fatto un grande primo tempo. Con la Juve dobbiamo cercare di sfruttare le poche occasioni che avremo sapendo di incontrare una grande squadra».

VITTORIA CON LA ROMA – «Abbiamo perso una finale di Coppa Italia immeritatamente. Abbiamo creato tante palle gol senza sfruttarle. Non è stata una rivincita, sono due partite totalmente diverse. Abbiamo migliorato la nostra prestazione e basta questo. Siamo consapevoli di avere un’ottima squadra e delle giocatrici che devono fare la differenza. È stata una vittoria voluta e costruita. Non era facile perché avevamo perso le ultime due di campionato con Inter e Juventus».

COSA DARE IN PIU’ – «Abbiamo la consapevolezza di dovercela giocare con tutte le squadre, siamo il Milan. Dobbiamo dare il massimo. Il calcio è cambiato, la panchina conta molto. Abbiamo un gruppo di calciatrici che deve lottare per la maglia».

JUVENTUS WOMEN – «Ci aspettiamo la solita Juve con la solita qualità tecnica e fisica. Ti mettono in difficoltà col gioco e le palle da fermo. Stanno facendo cose straordinarie, faccio i complimenti al mister perché in Europa fanno delle partite bellissime. Sono orgoglioso in quanto italiano e felice per il cammino che stanno facendo. Mi piacerebbe che in campionato facessero dei passi falsi. Ora sono le altre squadre che devono fare qualcosa in più».

PIEMONTE – «Ha fatto una grande partita, ci ha dato molto entusiasmo. È una lottatrice ma è anche brava tecnicamente. Ci ha dato quella fisicità che ci mancava. Abbiamo dinamismo e tecnica».