Conferenza stampa Pirlo post Juve-Spal: le dichiarazioni – VIDEO

Iscriviti


Conferenza stampa Pirlo post Juve Spal: le dichiarazioni del tecnico bianconero dall’Allianz Stadium dopo il match di Coppa Italia

(inviato all’Alianz Stadium) – Andrea Pirlo parla in conferenza stampa al termine di Juve-Spal.


GIOVANI – «Siamo doppiamente contenti per il risultato, per aver messo in campo tanti ragazzi, opportunità di giocare con i grandi. A questo livello con la Juventus non è facile, siamo contenti».

SCORIE INTER – «La partita di Milano è dimenticata e fa parte del passato. Sarà una semifinale di Coppa Italia, l’affronteremo con la voglia di andare in finale. Sono due partite diverse e da cancellare quella di domenica, da preparare per il raggiungimento della finale».

CLEAN SHEET – «La soddisfazione di non aver preso gol è importante perché dà consapevolezza. Fa piacere in questo periodo in cui giochi ogni tre giorno e può mancare lucidità».

ROSA – «I giovani stanno facendo bene. Fortunatamente sono tornati i tre dal Covid. A parte qualche acciacco abbiamo la rosa al completo».

BUFFON – «Avere Gigi è un piacere, è un piacere vederlo allenare tutti i giorni. Sembra ancora un ragazzino, quando uno ha questa energia deve andare ancora avanti. Se ha pochi stimoli, meglio fare altro. Quando giocavamo? Non pensavo facesse questa lunga carriera. Ha avuto acciacchi importanti, alla schiena, ma ha avuto grande forza e lucidità. Ha lavorato tanto sul fisico. Avrà ancora spazio perché sta dimostrando di essere ancora tra i migliori al mondo».

FAGIOLI – «Prima partita, grande a livello tecnico e fisico. È un ragazzo di grande prospettiva, cercheremo di farlo crescere al meglio».

BERNARDESCHI – «Ha avuto una distorsione alla caviglia, speriamo».

MORATA – «Niente di che, un pestone alla caviglia. Può essere recuperato per domenica».

IMPIEGO GIOVANI – «Quanto si vedranno? Dipende da ciò che accadrà in futuro, non è facile catapultarli da una partita di coppa al campionato. Come accaduto in passato, Frabotta ha giocato partite importanti, Dragusin ha giocato in campionato. Se ci sarà spazio e bisogno, guarderemo ai ragazzi».

MOMENTO MORATA E KULUSEVSKI – «Alvaro sembra meno brillante per il problema all’adduttore, l’ha tenuto fuori nel momento migliore. Poi il rientro, 120′ con il Genoa e il calo. Ma sta meglio, recupera la condizione e lo ritroveremo nelle prossime gare. Kulu sta meglio, sarà squalificato ma lo ritroveremo nelle prossime volte».

Condividi