Cori razzisti a Matuidi: in Cagliari-Juve l’episodio della vergogna

© foto www.imagephotoagency.it

Cori razzisti a Matuidi in Cagliari-Juve: l’arbitro Calvarese non interrompe il gioco, anche se il francese gli segnala l’episodio

La Sardegna Arena, o almeno una parte dello stadio di Cagliari, si è resa protagonista di un episodio di una gravità inaudita. Verso la fine del primo tempo il centrocampista della Juve Blaise Matuidi ha ricevuto qualche ululato razzista. Una brutta vicenda, che il francese ex Psg ha immediatamente segnalato al direttore di gara Calvarese. Il quale però non ha sospeso la partita, prendendo una decisione quanto meno discutibile, visto che il razzismo dovrebbe avere la priorità sul gioco. A prescindere dalle squadre in campo. Matuidi, visibilmente scosso, ha poi ricevuto un ammonizione pochi minuti dopo per un fallo a centrocampo. Segnale di nervosismo comprensibile, visto l’atteggiamento inqualificabile di una parte dello stadio caghliaritano. Cagliari-Juve, proprio per questo episodio, sarà una gara destinata a far discutere anche dopo il fischio finale. E la speranza è quella che Matuidi, così come ogni giocatore di colore, non subisca più alcun tipo di discriminazione razziale su un campo di calcio. Già a Verona era capitato, proprio con Matuidi, ma purtroppo la spiacevole ricorrenza si è nuovamente verificata. Da Calvarese però ci si poteva aspettare un minimo di comprensione in più: per quale motivo non ha interrotto la gara, anche solo per pochi secondi?