De Ligt, i segreti dell’exploit: Amsterdam, Chiellini e quel cambio di Sarri

de ligt
© foto www.imagephotoagency.it

Così Matthijs de Ligt ha alzato il muro dopo la quarantena. Il rendimento del giovane olandese si è impennato

Se c’è un giocatore nella rosa della Juventus il cui rendimento si è innalzato imprevedibilmente dopo lo stop Coronavirus, quello è Matthijs de Ligt. Le tre prestazioni offerte dall’olandese contro Milan, Napoli e Bologna hanno fotografato l’improvvisa esplosione del centrale dopo le prove scostanti della prima parte di stagione.

Una crescita fotografata da Sarri nel post Bologna-Juve: «Penso che Mati sia cresciuto nell’abituarsi al nostro tipo di calcio. Lui veniva da un calcio dove la fase difensiva non si curava come in Italia, se devo guardare all’età dico che non ha faticato nemmeno più di tanto. È un predestinato, diventerà un riferimento a livello europeo nel ruolo». La nuova sicurezza di De Ligt è più o meno facilmente riconducibile ad alcune dinamiche che lo anno aiutato a stabilizzarsi su livelli vertiginosamente alti.

Relax, Annekee e Amsterdam

Il periodo di pausa ha permesso al classe ’99 di staccare a livello mentale, dopo lo stress di una stagione in cui le aspettative nei suoi confronti, erano altissime. De Ligt ha trascorso la quarantena con la fidanzata Annekee e i suoi cani nella sua casa a Torino, concedendosi anche qualche giorno ad Amsterdam insieme alla famiglia. Benzina.

Smaltimento acciacchi fisici

Da fine novembre in avanti il giocatore era stato vittima di alcuni acciacchi (su tutti quello alla spalla) che ne avevano minato in maniera importante il rendimento. Durante la sosta il giocatore ha avuto tempo e modo di smaltire quei problemini che lo avevano condizionato.

Chiellini in gruppo

Giorgio Chiellini in gruppo ha avuto un’influenza positiva sull’olandese che ha beneficiato direttamente dei consigli del capitano della Juventus.

Cambio di posizione e nuovo feeling con Bonucci

Per quanto Sarri abbia sminuito quest’aspetto, la sensazione è che De Ligt abbia acquisito nuova sicurezza da quanto ricopre la posizione di centrale di destra, come ai tempi dell’Ajax. Anche il feeling con Bonucci sembra essersi rafforzato da quanto i due hanno invertito la propria collocazione.

Condividi