De Zerbi: «Io alla Juve? L’allenerei a modo mio. Ma Allegri…»

de zerbi
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico del Sassuolo parla in avvicinamento al match di domenica contro la Juventus. Le parole di Roberto De Zerbi

Intervistato da Il Corriere dello Sport, Roberto De Zerbi si è raccontato anche in relazione al prossimo turno di campionato contro la Juventus. Ecco un paio di passaggi delle sue dichiarazioni.

ALLEGRI – «Lo stimo molto, non l’ho visto allenare, ma ha una gestione straordinaria dei giocatori. Vorrei rubargli un’altra qualità: sa migliorarli come pochi. Vedi Pjanic, Bernardeschi, Alex Sandro, anche Cancelo non è quello dell’Inter».

“BEL GIOCO” – «Il giocare bene non è identificabile, non corrisponde a una verità assoluta. Io però sono ingordo: voglio giocare bene e vincere. Se gioco male, non vado lontano».

DE ZERBI ALLA JUVE – «Posso stare in qualunque mondo: Sassuolo, Juventus, Real Madrid, ma a modo mio. Se ci si sceglie per le rispettive identità, occorre stare nelle regole. E le regole le devo determinare io. Io voglio giocare bene e vincere».