Connettiti con noi

Hanno Detto

De Zerbi elogia Locatelli: «Vi racconto questo aneddoto su di lui»

Pubblicato

su

Roberto De Zerbi, allenatore dello Shakhtar Donetsk, ha rilasciato queste dichiarazioni su Manuel Locatelli

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Roberto De Zerbi si è espresso così su Manuel Locatelli, centrocampista della Juve cresciuto con lui al Sassuolo.

LOCATELLI – «Ha una sensibilità non comune e una sana consapevolezza di sé. E sottolineo sana. Non si tratta di presunzione, possiede quel pizzico di narcisismo che serve, si sente il più forte di tutti e sa gestire bene questo aspetto. È di una maturità fuori dal comune. Il suo ingresso alla Juve è stato fin troppo naturale. Loca è malato di calcio, farlo star fuori il martedì alla ripresa degli allenamenti era impossibile. Voleva sempre lavorare. Quando dico che la differenza la fa la passione, lo porto a esempio. In Europa pochissimi giocano a un tocco come lui, prima di ricevere la palla sa già dove e a chi indirizzarla. E poi in tre anni non gli ho mai visto perdere un contrasto. Quando lo chiamai per convincerlo a venire a Sassuolo fissammo insieme l’Europeo come obiettivo, l’ha voluto e ottenuto».