Del Piero: «Juve, prima o poi la Champions arriverà. Ronaldo farà meglio»

del piero
© foto www.imagephotoagency.it

Alex Del Piero parla di Champions e di Juve alla vigilia della sfida con l’Atletico Madrid: le parole dell’ex capitano

Domani sera la Juve esordirà in Champions con l’Atletico Madrid. Della sfida e in generale della competizione ha parlato Alex Del Piero sulle pagine de La Gazzetta dello Sport.

CHAMPIONS – «Due finali nelle ultime cinque edizioni, una squadra esperta e competitiva, il giocatore che fa la differenza: Ronaldo. Non è una questione di essere ottimisti, è consapevolezza della forma di un’ottima squadra. E prima o poi arriverà quel momento».

CORAGGIO – «L’ansia da vittoria la combatti solo vincendo. Contro l’Ajax, per esempio, non si è perso per aver giocato male, ma soprattutto per mancanza di coraggio. La squadra ha subito la loro forma scintillante fornendo una prestazione non all’altezza dell’avversario e del livello necessario per fare la differenza in Champions. Si può parlare di gioco, certo. Ma anche di condizione. Esaltare il talento dei giocatori, acquisire certezze e mentalità vincente. La strada migliore per arrivare al risultato. Posso dire anche quello che non significa: l’estetica sterile che non porta a nulla».

RONALDO «Cristiano non basta per vincere, ma non si può dire che non abbia fatto quello per cui è stato comprato. E farà ancora meglio in questa stagione. In Europa è una garanzia: lo scorso anno ha segnato solo lui nella fase eliminatoria, per questo è importante avere gente del suo livello».

DYBALA«Per me può essere ancora determinante. Il problema ora è che non dipende solo da lui, ma dalle occasioni che avrà. Quando arriverà il suo momento, non avrà prove d’appello. Serve grande solidità mentale, non deve perdere la fiducia in se stesso. Uno con quel talento non si può perdere».

ITALIANE«Per la Juve è stato un buon sorteggio, ma occhio al Leverkusen. Le altre tre possono passare: vedo particolarmente bene il Napoli, che ha gioco e un grande allenatore. L’Inter la vedo leggermente più avanti in campionato nel ruolo di anti Juve: sono convinto possano puntare allo Scudetto».

FAVORITE «Dico Barcellona, City e ancora Liverpool davanti a tutte. La Juve è in seconda fila, ma solo per i risultati della scorsa stagione. In realtà la squadra è da pole. E attenti al Real Madrid che tornerà molto in alto».