Di Livio: «La Juve è molto forte, Ribery deve giocare. Chiesa? Mamma mia…»

© foto Db Torino 02/06/2014 - Unesco Cup 2014 / Juventus-Real Madrid / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Angelo Di Livio

Di Livio: l’ex esterno della Juventus parla della sfida di Serie A contro la Fiorentina: ecco le sue parole sul match

Angelo Di Livio, ex esterno della Juventus, ha concesso un’intervista a La Nazione, parlando della sfida dei bianconeri contro la Fiorentina. Aria di derby per Di Livio, dato che Il Soldatino ha giocato anche per i viola. Ecco le sue parole.

FIORENTINA – «La Fiorentina mi piace. Ha tanti giovani, tanto cuore. La Juve da parte sua è una squadra molto forte. E poi… Quello zero in classifica dei viola può dare brutte sensazioni ai giocatori e la prospettiva di non cambiarlo anche sabato viste le qualità dell’avversario, può diventare un delicatissimo problema di ordine psicologico. Di ansia».

RIBERY – «Qualcuno dice che Ribery ha nelle gambe solo mezz’ora o poco più, vero? Io lo metterei subito in campo. Uno come lui, davanti a una partita del genere non ha 30 minuti nelle gambe, ma 95. Deve giocare, altro che dubbi».

CHIESA – «Mamma mia. Federico è il più forte talento che abbiamo in Italia. Il più forte in assoluto. Devo aggiungere altro. A Chiesa io dico questo: che ascolti solo suo padre. Enrico è in gamba. Enrico conosce il mondo del calcio come pochi e nessuno può dargli consigli come può fare lui. Solo Enrico può sapere quali sono i consigli giusti per Federico».