Dybala: «Da bambino ammiravo Riquelme e Ronaldinho»

Paulo Dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Il giocatore della Juventus, Paulo Dybala ha risposto alle domande di alcuni bambini. Di seguito le sue parole

I bimbi scrivono, Paulo Dybala risponde. Grazie all’iniziativa proposta da TuttoSport “Caro campione ti scrivo” diversi bambini sono riusciti a far recapitare alcune lettere al proprio idolo argentino, il quale ha risposto con gioia. Di seguito le parole rilasciate dal giocatore.

IL MIO IDOLO – «Mi piaceva tanto Riquelme, ma non l’ho mai visto giocare dal vivo. Inoltre ammiravo anche Ronaldinho. Ero davvero giovane quando ho iniziato a giocare a calcio, ho iniziato a frequentare la scuola calcio a 4-5 anni. Quando penso a me da piccolino, mi ricordo sempre con il pallone tra i piedi. Volevo giocare a calcio, quello era il mio sogno e il mio obiettivo. Ho fatto molti sacrifici, ma ce l’ho fatta esordendo in prima squadra a 17 anni nell’Instituto di Cordoba».

JUVENTUS – «E’ una squadra davvero importante, che ha sempre avuto dei grandi campioni. Far parte di questo team è una soddisfazione enorme, così come giocare insieme a tanti campioni».

RONALDO – «E’ un fuoriclasse ed è sempre un piacere giocare con questo tipo di calciatori. Cristiano fa sembrare facili cose che in realtà sono molto difficili».