Esperienza, fisico e buona tecnica: Stefan Savic, l’ultima idea della Juve

© foto www.imagephotoagency.it

Per la difesa salgono le quotazioni di Stefan Savic, ex difensore della Fiorentina di proprietà dell’Atletico Madrid. Ecco la scheda del montenegrino

Non solo Cristiano Ronaldo. Salutati Buffon, Lichtsteiner, Asamoah, Howedes e con Rugani prossimo all’addio, la Juventus nelle prossime settimane completerà il restyling del reparto difensivo. Dopo Cancelo e Perin, il club bianconero potrebbe rinforzare la difesa con l’acquisto di un centrale che all’occorenza possa giocare anche in fascia. Il nome in cima alla lista del duo Marotta-Pararici è quello di Stefan Savic. Il prezzo del cartellino si aggira sui 20 milioni di euro ma l’operazione potrebbe andare in porto anche per qualche milionicino in meno. Andiamo a scoprire meglio chi è Stefan Savic.

Esperienza, titoli e conoscenza del calcio italiano: Savic è una garanzia

Nato a Mojkovac, Montenegro, l’8 gennaio 1991, la carriera di Savic comincia nel BSK Borča. A 18 anni ancora da compiere gioca già in prima squadra e al termine della stagione 2008/2009 ottiene la promozione nella prima categoria serba. Le sue qualità non passano inosservata e nel 2009 viene premiato dalla Federazione calcistica del Montenegro come miglior giovane dell’anno. All’inizio del 2010 alcuni club inglesi chiedono informazioni su di lui, con l’Arsenal che brucia tutti facendogli effettuare un provino di 10 giorni. Quando però il trasferimento sembra ormai cosa fatta, l’operazione va in fumo e il montenegrino finisce al Partizan Belgrado.

Un anno più tardo, nel luglio 2011, il Manchester City decide di puntare su di lui prelevandolo per 6,5 milioni di sterline (oltre 8 milioni di euro). Con la maglia dei Citizens, Savic colleziona 32 presenze in tutte le competizioni e vince la Premier League, ma nell’estate 2012 fa di nuovo le valige per approdare nel campionato italiano. Nell’operazione che porta Nastasic a Manchester, Savic fa il percorso inverso per vestire la maglia della Fiorentina, con la quale firma un contratto triennale con opzione per il quarto. Il 19 gennaio 2015 rinnova il suo contratto con la società viola fino al 30 giugno 2019. Il 20 luglio 2015, però, il club gigliato avvalla la sua cessione all’Atletico Madrid in uno scambio di giocatori che porta Mario Suárez alla Fiorentina, più un conguaglio a favore dei viola di 10 milioni di euro. Il suo primo anno all’Atletico Madrid termina con una conquista del terzo posto in campionato e una finale di Champions league. E’ invece recente la vittoria dell’Europa League, in finale contro l’Arsenal.

Stefan Savic, il profilo ideale per la difesa di Allegri

Chiuso da Godin, che potrebbe rinnovare a breve, e da Gimenez, Stefan Savic è pronto a lasciare Madrid per trovare una squadra che gli garantisca un maggior minutaggio. Destro naturale, Savic è un centrale dal fisico possente, forte di testa e nel gioco aereo. La tecnica individuale, così come la personalità, non gli mancano e all’occorenza è in grado di giocare anche in fascia. Completa il profilo l’esperienza consolidata nel corso di questi anni, anche in campo internazionale.

Articolo precedente
Cobolli Gigli: «Cessione inevitabile per Higuain. Pjanic non è indispensabile. Su Marchisio…»
Prossimo articolo
pogbaIn Spagna non hanno dubbi: «Pogba vuole tornare alla Juventus»