Connettiti con noi

News

Euro 2020, bentornato Schick: dalla (quasi) Juventus all’inizio dell’oblio

Pubblicato

su

Euro 2020, bentornato Schick: dalla (quasi) Juventus all’inizio dell’oblio. Storia di un talento sublime e controverso

(di Sandro Dall’Agnol) – Bentornato Patrik Schick: Euro 2020 ci fa riscoprire uno dei più grandi talenti incompresi dell’ultimo decennio. La sua magia in Scozia-Repubblica Ceca un gesto tecnico che già si candida come rete più bella della manifestazione.

Era l’estate del 2016 quando il lungagnone di Praga si affacciò alla Serie A, pescato dalla Sampdoria dopo averne ammirato le prodezze in patria con Sparta Praga e Bohemians. Un approccio travolgente quello dell’allora ventenne: dal primo gol alla Juve è un crescendo da illuminare gli occhi, non soltanto per le undici reti in campionato quanto per l’innata eleganza che suggerisce paragoni “pesanti”.

Come spesso avviene, fu proprio la Vecchia Signora a puntare sul talento grezzo ma abbagliante del praghese. Ma paradossalmente proprio quel trasferimento fu l’inizio dell’oblio. Un lieve intoppo cardiaco emerso durante le visite mediche convinse la società bianconera a rinunciare e così Schick prese la via della Capitale.

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24

Continua a leggere
Advertisement