Connettiti con noi

Hanno Detto

Evra: «Sarà una partita difficile. Pallone d’oro? Sarebbe ingiusto non darlo a lui»

Pubblicato

su

Evra: «Sarà una partita difficile. Pallone d’oro? Sarebbe ingiusto non darlo a lui, ha vinto tutto nell’ultimo anno»

Patrice Evra è intervenuto nel prepartita di Amazon Prime per presentare la sfida tra Juve e Chelsea. Di seguito le parole del telecronista.

FORMAZIONE – «Chiesa con la sua velocità e Bernardeschi come falso nove… secondo me è la formazione giusta. Sarà una partita molto difficile per entrambe le squadre».

PALLONE D’ORO – «Messi? Io dico Kantè o Jorginho. Quest’ultimo anche se è un centrocampista ha vinto tutto. Per me sarebbe un’ingiustizia totale se non lo assegnassero a lui

SZCZESNY – «Arrivare dopo Buffon non è semplice, lui sta rispondendo bene».

PUBBLICO – «I tifosi danno danno tanto anche in partite come queste. La Champions è qualcosa di speciale, e il pubblico lo sa».

AGNELLI – «Con tutta la società ho un bel rapporto. Ci siamo messaggiati e gli ho detto che venivo qui a Torino a fare la partita».

OBIETTIVO – «La Juve vuole vincere la Champions League, ma l’obiettivo numero uno resta il campionato».

SQUADRA – «Questa formazione è più da contropiede, riesce a palleggiare di meno. L’ho detto ad Allegri».

KEAN – «Kean deve rimanere concentrato. Senza Morata lui può essere una pedina fondamentale per risolvere la partita a gara in corso».