Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Fagioli Juve: nuovo incontro per il rinnovo in agenda. E Allegri lo aspetta

Pubblicato

su

Fagioli Juve: è in programma un nuovo incontro per il rinnovo del centrocampista. Intanto Allegri lo aspetta in ritiro

«È un ragazzo del 2001 che conosce il calcio e i tempi di gioco. È un piacere vederlo giocare». Parlava così Massimiliano Allegri nel settembre 2018 di Nicolò Fagioli, che in quell’estate trascorsa con i grandi tra ritiro e tournée negli Stati Uniti, era stato notato dall’allenatore della Juventus. Piccola parentesi: a 17 anni aveva appena concluso una stagione da protagonista in Under 17 e si affacciava per la prima volta al campionato Primavera. Sono trascorsi quasi 4 anni, ormai, da quella conferenza stampa. È cambiato tanto, da entrambe le parti: Allegri è tornato al timone della Vecchia Signora dopo due anni (dal 2019 al 2021) senza panchina, Fagioli è maturato, cresciuto, dapprima nel biennio nella Juventus U23, poi nella prima esperienza lontano da Torino. In questa stagione, in Serie B, alla Cremonese: 33 presenze, 3 gol e 7 assist per un totale di 2188 minuti disputati dal talento classe 2001. Minuti fondamentali, da protagonista, per la promozione in Serie A del club lombardo.

Ma torniamo al filo che lo lega ad Allegri. Fagioli è rientrato dal prestito annuale a Torino, e da lunedì 11 luglio prenderà parte anche lui al ritiro della Juventus alla Continassa. Un’occasione importante, dopo quella della scorsa estate, per mostrare al suo allenatore lo step di crescita raggiunto dopo una stagione così importante in B. Parola al campo per Nicolò, il cui futuro è ancora tutto da scrivere. C’è un’altra partita da giocare, quella relativa al rinnovo di contratto (attualmente in scadenza il 30 giugno 2023). Dopo il primo incontro tra gli agenti del calciatore e la Juventus di metà giugno, la situazione al momento risulta ferma. Nei prossimi giorni andrà in scena un nuovo incontro con la società, funzionale ad aggiornare la situazione. E poi, cosa accadrà? Due strade possibili: una permanenza a Torino nel parco centrocampisti di Allegri (l’innesto di Fagioli, per ragioni numeriche, comporterà l’uscita di un altro giocatore in mediana) o un nuovo prestito, questa volta in Serie A. Il Monza ha posato gli occhi su di lui, anche la Cremonese vorrebbe riportarlo in Lombardia. Nei giorni scorsi, all’evento di apertura del calciomercato a Rimini, il consulente strategico Ariedo Braida ha però svelato un’importante novità sul giocatore: «La società non è disponibile perché è un giocatore che il club pensa di mantenere nel suo organico al momento. Se ci saranno novità noi siamo in pole position e speriamo di poter ottenere un prestito o trovare nuove soluzioni». Situazione in evoluzione.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.