FC Barcelona Femení, le prossime avversarie della Juventus Women

© foto www.imagephotoagency.it

FC Barcelona Femení, le prossime avversarie della Juventus Women: ecco le insidie e i punti di forza delle blaugrana

(di Mar Bianchi, corrispondente da Barcellona) – La Champions League femminile inizia con due gare di altissimo livello: le campionesse d’Italia contro la squadra che ha finito l’anno seconda in Spagna e in Europa, il FC Barcelona Femení di Lluís Cortés. Questa sarà la ottava stagione di fila in Europa per le ‘blaugranas’, che pochi mesi fa hanno giocato – e perso – la finale contro il fortissimo Olympique Lyonnais. Dopo le francesi, Wolfsburg e PSG, le ragazze del Barcellona hanno il quarto miglior coefficiente UEFA.

Il Barcellona nella Liga

Nel campionato spagnolo, iniziato il weekend scorso, il Barça è la squadra che si è rinforzata di più. L’obiettivo è chiaro: tornare a vincere la Liga tra il dominio dell’Atletico de Madrid ed il campionato conquistato dall’Athletic Bilbao. Si può dire che Lluis Cortés ha la rosa più completa ed equilibrata di Spagna.

Il mercato

Nel mercato d’estate, ha perso Bárbara Latorre, l’inglese Toni Duggan, Andressa Alves o Natasa Andonova, più il gioiello in porta Cata Coll, andata in prestito al Siviglia. Ma i rinforzi sono stati veramente buoni ed intelligenti grazie al ritorno di Andrea Falcón e soprattutto Jenni Hermoso, due calciatrici che l’anno scorso giocavano nell’Atletico: due in uno, rinforzi la tua squadra ed immediatamente indebolisci il tuo primo rivale.

Hermoso, nemico pubblico numero uno

Forse l’acquisto più importante è stato recuperare Hermoso. Candidata ad essere capocannoniere, già segnò una rete contro le campionesse degli Stati Uniti, ma ha un talento speciale per muoversi nel campo con le sue compagne di squadra. Dopo l’esperienza nel PSG e nell’Atletico, torna ad un altissimo livello, molto più matura e senza perdere il senso del gol.

La completezza delle blaugranas

Sono anche pericolose Oshoala e l’altro gran acquisto, Caroline Graham Hansen, ex Wolfsburg e riconosciuta a livello mondiale. Ma il vero pericolo del Barcellona è che ha grandissime calciatrici in tutte le zone del campo. Sandra Paños in porta, l’esplosività in difesa di Mapi León, la giovane saggezza di Aitana Bonmatí a centrocampo, la versatilità di Alexia Putellas ed un attacco con Hansen, Jenni, Mariona e anche Oshoala per gli ultimi minuti.

Obiettivo del Barcellona? Vincere la Champions

Nella stagione 2018/2019, il Barcellona ha fatto la storia raggiungendo per prima volta la finale di questo competizione, avendo battuto squadre di gran livello come il Bayern Monaco. Prima di questo risultato, il top delle ‘culés’ è stato arrivare fino alla semifinale contro il PSG. Dopo la finale dello scorso anno, il sogno delle giocatrici di Cortés sarà tornare e lottare nuovamente in finale.