Connettiti con noi

Hanno Detto

Ferrara sicuro: «Venezia Juve? Il risultato è giusto, Aramu delizioso»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Ciro Ferrara a Dazn ha commentato il pareggio rimediato dalla Juve contro il Venezia. Le dichiarazioni dell’ex difensore

Ciro Ferrara è intervenuto a Dazn al termine di Venezia Juve.

Le dichiarazioni dell’ex difensore bianconero.

VENEZIA JUVE – «Queste erano tre partite che la Juventus doveva sfruttare da qui fino a Natale. Il risutato è giusto per quello che si è visto sul campo. Aramu ha un mancino delizioso».

SECONDO TEMPO -«L’occasione che ha avuto Cuadrado e non ha trasformato era importante per segnare il 2-0 e mettere la partita in tranquillità. Nel secondo tempo è venuto fuori il Venezia con molto coraggio, se l’è giocata a viso aperto. Ha creato qualche difficoltà. La Juve ha avuto solo l’occasione di Bernardeschi».

DYBALA – «E’ un’assenza pesante, può far fare il salto qualità. Questo infortunio complica le cose, c’è bisogno delle sue giocate».

BLACKOUT – «E’ stato un po’ il problema della Juve di quest’anno, va ad intermittenza. Ci sono momenti in cui deve fare legna, stare in partita, essere più cattivo e fare attenzione ai minimi particolari per portare via punti importanti. Credo ci sia delusione in Allegri e nei suoi giocatori. Il Venezia non ha rubato nulla, comunque. La Juve non ha dato l’impressione di metter lì il Venezia e creare occasioni su occasioni».

INFORTUNIO DYBALA – «Si gestisce insieme al ragazzo. Non ho capito se è un problema muscolare o al ginocchio. Allegri ha parlato di un affaticamento, quindi mi viene da pensare che sia un problema muscolare. Credo abbia parlato con Dybala per capire se si sentiva di andare in campo. Poi deve prendere decisioni e non sempre va bene. Lui già negli anni passati ha avuto diversi infortuni che lo hanno tenuto fermo».

CHIELLINI – «E’ tra i più forti al mondo per come sa stare in campo e trasmettere valori ai compagni. L’assenza di Chiellini è un’assenza, ma non gli si può chiedere di giocare sempre».

VLAHOVIC- «Giocatore di talento, gran mancino, meno delizioso di Aramu ma molto forte».