Connettiti con noi

News

FIGC incontro ai club: si abbassa l’indice di liquidità. Il comunicato

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

La FIGC, con una nota ufficiale, ha informato che l’indice di liquidità per la stagione sportiva 2021/2022 verrà abbassato. Le ultime

«Il Consiglio ha fissato il valore dell’indicatore di controllo di liquidità (attività correnti/passività correnti) per la stagione sportiva 2021/2022 nella misura minima dello 0,6». Con questa breve nota la FIGC ha annunciato di aver ammorbidito l’indicatore di liquidità per la stagione 2021/22, rispetto alla cifra prevista per le stagioni precedenti, 2019/20 (0,7) e 2020/21 (0,8). La decisione è stata ufficializzata dopo che la soglia era stata inizialmente impostata per il solo mercato estivo, a seguito degli effetti della pandemia, che avevano bloccato il mercato di alcune società come ad esempio Lazio e Sampdoria.

Ma cos’è l’indice di liquidità? La spiegazione la dà Calcioefinanza.it. Si tratta di un indice che dimostra quando un club sia in grado di poter rispettare i propri impegni finanziari a breve termine: per la stagione 2019/20, come detto, il rapporto massimo era fissato a 0,7, ed era salito a 0,8 per il 2020/21. Un requisito fondamentale per l’iscrizione del campionato fino alla stagione 2019/20, ma che soprattutto condiziona il calciomercato.