Connettiti con noi

Hanno Detto

Fonseca: «Tottenham? C’era l’accordo, ma Paratici non credeva alle mie idee»

Pubblicato

su

Paulo Fonseca è tornato sul mancato approdo sulla panchina del Tottenham, dopo l’esperienza a Roma. La rivelazione su Fabio Paratici

Paulo Fonseca, ex allenatore della Roma, è tornato sulla trattativa in estate che poteva farlo approdare sulla panchina del Tottenham. Il retroscena sull’intromissione di Fabio Paratici nel corso di un’intervista al Telegraph.

«L’accordo era stato definito. Stavamo pianificando la pre-season, il Tottenham voleva un allenatore offensivo. Le cose però sono cambiare quando è arrivato un nuovo Managing Director, eravamo in disaccordo su alcune idee e lui ha preferito un altro allenatore. Io ho dei principi. Voglio essere l’allenatore di grandi squadre, ma voglio il progetto giusto e un club dove la gente crede nelle mie idee, nel mio modo di giocare, e questo non è successo con Paratici. E’ quello che mi avevano chiesto il presidente (Daniel Levy) e il direttore sportivo (Steve Hitchen): costruire una squadra che potesse giocare un calcio attraente e offensivo e io ero pronto per questo. Non posso essere diverso. Tutte le mie squadre avranno queste intenzioni. Anche contro le squadre più grandi, non mando le mie squadre a difendere vicino alla propria area di rigore».