Galderisi: «Kean? Ha le qualità per ritagliarsi uno spazio in bianconero»

Moise Kean
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex giocatore della Juventus Giuseppe Galderisi, ha risposto ad alcune domande su Moise Kean. Di seguito le sue parole

L’ex attaccante della Juventus Giuseppe Galderisi ha risposto ad alcune domande sulla nuova stella delle Juventus, Moise Kean. Il giovane giocatore classe 2000 è ad oggi proprio dopo il Nanu, il più giovane giocatore ad avere segnato una doppietta in Serie A. Di seguito le parole rilasciate da Galderisi al Corriere di Torino.

MOLTO CONTENTO – «Mi fa piacere che Kean abbia fatto due gol, così qualcuno si ricorda anche del piccolo grande Nanu Brasile, come c’era scritto sugli striscioni che mettevano al Combi quando giocavo con i miei compagni della Primavera. Ci sentiamo ancora spesso con loro, abbiamo una chat di gruppo».

ATLETICO – «Con l’Atletico sarà una partita complicata, ma per Allegri è importante riuscire a far rifiatare qualcuno potendo contare su certi tipi di calciatori. Non è certo una cosa da poco».

DAL PASSATO – «Quando ero giovane io c’è stato un periodo in cui alla Juve erano rientrati i vari Bettega e Paolo Rossi e quindi avevo poco spazio. Fu allora che andai al Verona, dove sono stato fortunato a trovare un gruppo che mi permise di continuare a crescere. Vincemmo anche uno scudetto, ma non è sempre così. Io credo che Kean abbia potenzialità importanti».

GRANDE FORZA – «Ha forza fisica, tecnica e tutto quello che serve per ritagliarsi uno spazio in bianconero. Può ancora imparare dai tanti campioni che ci sono alla Juve e dalla mentalità e cultura del club. Deve restare. Alla Juve si migliora e si cresce. Magari Moise giocherà un po’ meno, ma sicuramente impara prima cosa vuol dire avere mentalità vincente. I campioni che ha davanti non insegnano solo a calciare la palla ma anche come si prepara tutta la settimana. Non c’è solo la tecnica e in quell’ambiente c’è tantissimo da imparare. Allegri ora sa che per qualsiasi cosa può contarci».