Guardiola: «Se non vinciamo la Champions sarà considerato un fallimento»

juventus guardiola
© foto www.imagephotoagency.it

Pep Guardiola ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo i sorteggi di Champions League: queste le parole dell’allenatore del Manchester City

A margine dei sorteggi di Champions League, che hanno abbinato il Manchester City con il Tottenham, Pep Guardiola ha rilasciato un’intervista. Di seguito le parole dell’allenatore spagnolo.

FALLIMENTO – «Se non vinciamo la Champions sarà considerato un fallimento. Sono stato giudicato a Monaco in questo modo, quindi sarò giudicato così anche qui».

LE STAGIONI AL BAYERN – «Il mio periodo a Monaco non è stato buono per la maggior parte della gente, perché non abbiamo ottenuto una finale. Abbiamo conquistato le semifinali, ma non abbiamo ottenuto una finale e siamo stati ‘condannati’. I miei standard sono alti: devo raggiungere i miei obiettivi».

GLI ASPETTI IMPORTANTI – «Ciò che è importante è che i giocatori, il club, i tifosi e le persone ci supportano se siamo coerenti e umili e facciamo quello che dobbiamo fare. Abbiamo vinto molto in passato ed è per questo che la gente crede che sia normale, ma non è normale».

LE ASPETTATIVE – «I miei standard dicono: siamo il Manchester City, dobbiamo vincere tutto. Dobbiamo vincere la finale se no sarà un disastro. Devi mettercela tutta per raggiungere i tuoi obiettivi, e se dai il massimo quello sarà un fallimento».