Infortunio Buffon: il rientro slitta e il record (forse) sfuma

© foto Massimo Pinca

Gigi Buffon è tornato ad allenarsi ieri a Vinovo ma non ha svolto la seduta con la squadra: ko contro il Genoa?

La sfida di campionato contro il Napoli è stata croce e delizia della stagione di Gigi Buffon: il portierone, infatti, si è reso autore di una prestazione impeccabile nel big match del San Paolo, vanificando tutti i tentativi di tiri verso la porta operati dai ragazzi di Sarri ma, allo stesso tempo, ha accusato un problema al polpaccio che lo tiene lontano dai campi da ormai un mese e mezzo. La Juventus, fortunatamente, ha saputo fare a meno del suo capitano grazie a Wojciech Sczesny, il quale ha subito una sola rete nelle ultime otto partite e soprattutto ha dimostrato di essere all’altezza del numero 1: il problema, se si può chiamare tale, sorge infatti principalmente in ottica record di presenze, record a cui Gigi con ogni probabilità non potrà più ambire.

Il primato di Maldini e le parole sul suo futuro di Nedved

Buffon, infatti, è tornato ad allenarsi a Vinovo ma lo sta facendo a parte, sintomo del fatto che l’infortunio al polpaccio non è ancora stato del tutto smaltito e che, di conseguenza, lo costringerà a saltare anche la sfida di lunedì contro il Genoa. A causa di quest’assenza, tuttavia, la matematica lo condannerà: SuperGigi, infatti, non potrà più eguagliare (né tantomeno battere) il record di presenze in Serie A detenuto da Paolo Maldini. L’ex capitano rossonero, infatti, ha collezionato 647 presenze nella massima serie ed il numero 1 juventino, fermo a 629, non ha più la possibilità di acciuffarlo dal momento che non potrà essere a disposizione di Allegri per la prossima sfida. Sempre ammesso che questa sia veramente l’ultima stagione della sua carriera: nell’intervista rilasciata a Tuttosport nei giorni scorsi, infatti, il vice presidente della Juventus Pavel Nedved ha sottolineato come Buffon non abbia del tutto chiuso le porte ad un prolungamento di contratto di un altro anno.