Juve Napoli, vietato l’ingresso a 100 ultrà partenopei: il comunicato

Rocchi
© foto www.imagephotoagency.it

La Questura di Torino ha emesso un comunicato per spiegare la situazione dell’ordine pubblico in Juve Napoli

Nonostante Juve Napoli sia una delle sfide più sentite di entrambe le tifoserie, non c’è stato alcun problema di ordine pubblico. A farlo sapere è la Questura di Torino con un comunicato che spiega come non ci siano stati incidenti. Nei giorni precedenti alla gara però, 100 tifosi partenopei sono stati bloccati.

I supporter azzurri avevano acquistato i biglietti non rispettando il provvedimento adottato dal Prefetto di Torino, che vietava la vendita ai residenti in provincia di Napoli. I tifosi, che avevano acquistato i biglietti in due ricevitorie della provincia di Isernia e di Torre del Greco, sono stati bloccati e non sono stati fatti partire per Torino. Le ricevitorie sono state denunciate.

Durante la gara, inoltre, è stato individuato dalla Digos un tifoso bianconero di 25 anni che ha acceso un fumogeno in Curva Sud. Il tifoso è stato denunciato, gli è stata ritirata la tessera del tifoso ed è stata avviata la procedura per il Daspo.