Juve Primavera: pausa salutare prima del big match con l’Atalanta

baldini primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo otto giornate di campionato la meritata pausa per la Juve Primavera di Baldini: alla ripresa nuovo assalto al primo posto contro l’Atalanta

Dopo otto giornate di campionato (intervallate dagli impegni europei in Youth League), cinque vittorie, due pareggi e una sconfitta, il bicchiere per la Juve Primavera è certamente mezzo pieno. Classifica alla mano, qualche briciolo di rammarico resta sui risultati negativi ma nel complesso il cammino dei ragazzi di mister Baldini fin quì è stato davvero esaltante. La meritata pausa di campionato giunge al momento giusto, così da consentire di rifiatare a chi ha giocato con più intensità e di lavorare sodo a chi ha trovato meno spazio.

Nel 4-3-3 di Baldini ha trovato spazio tutto l’organico a disposizione

Ad oggi Baldini ha coinvolto tutto l’organico a disposizione, e per questo l’attuale secondo posto in classifica – a sole due lunghezze da Roma e Atalanta – è da considerare ancora più prezioso. La squadra ha trovato l’assetto ideale con il 4-3-3, senza perdere i riferimenti negli altri accorgimenti tattici proposti di partita in partita. Interessante – anche in prospettiva – riscontrare come tra le colonne portanti dei bianconeri ci siano elementi al loro primo anno nella categoria, o addirittura sotto età. Il riferimento è chiaramente per bomber Elia Petrelli (autore di cinque reti in otto giornate) o di Nicolò Fagioli (già aggregato alla prima squadra), e chiaramente al classe 2002 Pablo Moreno. Fondamentale l’esperienza trasmessa dal portiere Leonardo Loria (l’unico fuoriquota 1999 in pianta stabile) e dalla mezzapunta Manolo Portanova, quest’ultimo secondo migliore realizzatore con quattro reti. Muove un certo interesse di diversi club anche l’altro riferimento in mediana, Nicolussi Caviglia, tra i più brillanti finora in termini di qualità e personalità.

Contro l’Atalanta alla ripresa potrebbe valere di nuovo il primato

Alla ripresa del campionato l’esame di maturità contro l’Atalanta: l’obiettivo sarò quello di non sprecare l’opportunità di balzare in testa alla classifica, come avvenuto qualche settimana con l’Inter. La pausa sarà salutare: contro gli orobici potrebbe esserci nuovamente in campo Spinazzola, nella fattispecie ex di turno, considerato che nelle ultime stagioni si è consacrato in Serie A con la maglia della Dea.

Articolo precedente
Marotta ParaticiTonali Juve: la concorrenza spietata arriverà da Marotta
Prossimo articolo
Davide Nicola all’Udinese è una garanzia per un gioiello della Juve. E un altro…