Juve Sampdoria: Bonucci è determinante nei cambi di gioco

juve sampdoria bonucci
© foto www.imagephotoagency.it

La Juve di Pirlo sta vincendo con merito contro la Sampdoria. Oltre a Kulusevski, da segnalare un Bonucci determinante nei cambi di gioco

La Juve di Pirlo ha disputato un primo tempo estremamente positivo contro la Sampdoria, con l’1-0 che va stretto. Colpisce in particolar modo la varietà con cui i bianconeri attaccano nel 3-2-5 con cui ci si schiera in fase di possesso palla. Rispetto alla Juve di Sarri, i campioni d’Italia cercano di sfruttare molto di più l’ampiezza: si vedono tanti cambi di campo per i quinti (Frabotta e Cuadrado) sempre molto alti. Oltre a diverse aperture di Rabiot, abbiamo visto bellissimi lanci di Bonucci, che ha sventagliato tante palle alte: sia in fascia che per vie centrali, con Ronaldo che ha più volte aggredito la profondità. La Juve non si è infatti limitata solo ad effettuare cambi di campo, ma ha anche fatto vedere ottime combinazioni centrali per vie interne: insomma, si attacca in più modi, con le punte spesso vicine tra loro per fraseggiare sul corto.

La Juve sta convincendo anche in fase di non possesso, è sempre corta in zona palla. Nonostante la Sampdoria riempia l’area con tanti uomini, fatica ad andare al cross perché i bianconeri scivolano bene in fascia, facendo tanta densità. Inoltre, Bonucci sta coprendo molto bene le soluzioni di passaggio verso Bonazzoli, con la Sampdoria che non riesce a trovare il proprio attaccante.

 

Condividi