Connettiti con noi

Calciomercato Juve

La Juventus del futuro: chi resta, chi parte e chi è in dubbio. Il borsino per l’estate

Pubblicato

su

La Juventus del futuro: chi resta, chi parte e chi è in dubbio. Il borsino per l’estate per quanto riguarda i bianconeri

Sfumata la Champions League, sempre più lontano lo Scudetto, la Juventus ha due fronti aperti per questo finale di stagione: blindare il quarto posto e la Coppa Italia (c’è una finale da conquistare contro la Fiorentina). La dirigenza è già al lavoro per delineare la rosa che verrà: Dybala è il primo nodo già sciolto, restano da mettere nero su bianco, nei prossimi mesi, tutte le altre situazioni spinose.

Chi resta

Pochi dubbi per Szczesny e Pinsoglio. Il numero uno polacco ha un contratto fino al 2024, e al momento non filtrano voci su un possibile addio a fine stagione. Anche l’ombra di Donnarumma, infatti, resta lontana. Per quanto riguarda la linea difensiva, invece, Allegri punterà ancora sui due senatori Danilo e Bonucci, discorso a parte lo meritano Cuadrado e De Sciglio. Entrambi sono a scadenza di contratto a giugno, ma per i rinnovi non dovrebbero esserci problemi. L’ossatura del centrocampo passerà da Locatelli e Zakaria, grande colpo del calciomercato invernale, mentre in avanti si riparte da Chiesa e Vlahovic, presente e futuro di questa Juventus.

Chi è in dubbio

Partiamo dai nomi forti: De Ligt, Chiellini e Morata. La Juventus vorrebbe trattenere il difensore olandese per potenziale, età e leadership all’interno dello spogliatoio. I dubbi sono legati alle dichiarazioni di Raiola di qualche tempo fa, che non ha escluso un’eventuale partenza dell’ex Ajax in estate. In caso di offerta congrua (Barcellona o Chelsea), le parti potrebbero riflettere. A fine stagione è invece in programma un summit con la società per Chiellini, in modo da valutare reciproci stimoli e la volontà di proseguire insieme. Si fa strada l’ipotesi MLS per il capitano. Per Morata è tutto aperto con l’Atletico Madrid: la Juve difficilmente verserà i 35 milioni pattuiti per il riscatto, ma potrebbe sedersi al tavolo con i Colchoneros e discutere di uno sconto per il suo riacquisto (20-25 milioni).

Un’altra situazione intricata è quella di Perin, anche lui in scadenza a giugno. Le parti sono al lavoro per trovare un’intesa sul prolungamento di contratto. Weston McKennie dovrebbe rimanere, anche se non è da escludere che l’americano venga utilizzato come contropartita per il grande colpo estivo (Zaniolo?). Chi si gioca la Juventus sono Rugani, Arthur, Rabiot, Pellegrini e Kaio Jorge, con gli ultimi due in odore di prestito per trovare continuità nella prossima stagione.

Chi parte o può partire

L’unico giocatore sicuro della partenza è Paulo Dybala. Il mancato rinnovo con la Juve lo rende un colpo appetibile a parametro zero per diversi club: Inter, Atletico Madrid, Tottenham e Barcellona su tutti. La dirigenza sta ragionando anche su altre piste: Bernardeschi, Alex Sandro e Kean. Il primo è in scadenza a giugno, e al momento esiste una distanza tra domanda e offerta con il club bianconero. Per quanto riguarda Alex Sandro, il rendimento sempre più calante potrebbe incentivare una sua eventuale partenza, con i vari Cambiaso, Wijndal, Emerson Palmieri in pole per sostituirlo. Chiude Kean: la Juve lo ha prelevato in estate a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2023 con obbligo di riscatto al raggiungimento di determinati obiettivi nel corso della stagione 2022/23. Non è da escludere una separazione anticipata in estate.

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.