Connettiti con noi

News

La Juve viaggia nel futuro: avanza il progetto “secondo stadio”. I dettagli

Pubblicato

su

La Juve viaggia nel futuro: avanza il progetto “secondo stadio”. Dettagli e possibili scenari del nuovo gioiellino bianconero

Negli ultimi anni la Juventus si è dimostrata una delle società più attente e all’avanguardia d’Italia. Da ormai un decennio la Vecchia Signora gioca in quello che stagione dopo stagione è diventato un vero e proprio fortino e teatro di straordinari successi: l’Allianz Stadium, autentico gioiellino invidiato non solo in Italia ma anche in Europa, è probabilmente il punto di massima espressione bianconera negli ultimi anni. 

E non è certo un caso che, a 10 anni dall’inaugurazione della nuova casa, il club bianconero abbia in mente ora la creazione di un nuovo stadio di proprietà. Per chi? Quanto capiente? Dove sarà ubicato? La Juve avrebbe già pensato a tutto questo.

DETTAGLI DEL PROGETTO

Come riportato da Tuttosport, il nuovo impianto potrebbe sorgere sull’area dell’attuale PalaTorino, una struttura da tempo in disuso e adiacente all’Allianz Stadium. Lo stadio potrebbe ospitare le gare casalinghe di Juventus U23 e Juventus Women, oltre a qualche partita della Juve Primavera (si suppone che possano essere disputate lì le gare europee di Youth League).

PRECEDENTE PIÙ ILLUSTRE

La Juventus non sarebbe certamente la prima società in Europa a costruire un secondo stadio. Modello di riferimento per eccellenza è chiaramente il Barcellona: non molto distante dal Camp Nou, la società blaugrana ha infatti costruito lo stadio Johan Cruijff. L’impianto, che ospita le gare casalinghe della seconda squadra e della formazione femminile del Barcellona, ha una capacità di circa 6mila spettatori. Numeri non molto distanti da quelli immaginati dalla Juve per il suo nuovo gioiellino.

POSSIBILI SCENARI

Già avviato qualche anno fa ma accantonato per ovvie ragioni nel periodo di pandemia, il progetto è stato ripreso nelle scorse settimane. Entro la fine dell’anno il club bianconero attenderebbe dalle autorità competenti il varo per procedere successivamente con i lavori. L’idea della Juventus pertanto è molto chiara. C’è la volontà di provare a costruire un piccolo mondo che possa raggruppare tutte le formazioni bianconere, dalla prima squadra alle giovanili, per ampliare il concetto di unione all’interno della società. Non solo. Il progetto infatti dovrebbe portare maggiore visibilità a livello mondiale e incassi sempre maggiori. Con la creazione del nuovo stadio, per i tifosi sarà ancora più semplice assistere alle partite di Juventus U23, piuttosto che Juventus Women e Juve Primavera: i supporters bianconeri infatti potrebbero essere maggiormente attratti ad acquistare biglietti o pacchetti di più partite per assistere a più eventi nel corso della loro giornata trascorsa nel mondo bianconero. Solo supposizioni? Per il momento sì, ma la Juventus sta già programmando il suo futuro. Dalle parti della Continassa si vuole passare al più presto dalle parole ai fatti.