Connettiti con noi

Juventus U23

Juventus U23: Brighenti, incrocio del destino con la Virtus Verona

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Juventus U23: per l’attaccante Andrea Brighenti è un incrocio del destino con la Virtus Verona, sua ex squadra

Un rientro che fa sorridere Lamberto Zauli e infiocchetta un incrocio del destino tra i più suggestivi. Andrea Brighenti si lascia alle spalle sfortuna e infortuni, tornando tra i convocati della Juventus U23: l’ultima volta il 29 settembre contro la Giana Erminio, poi un lungo infortunio che lo ha tenuto ai box per due mesi. «Ieri si è allenato in gruppo dopo tanti mesi – ha dichiarato Zauli alla vigilia -. Mi auguro che il problema sia alle spalle. Mette entusiasmo in tutto quello che fa e lo trasmette a tutto l’ambiente. È un rientro molto molto importante per noi». Leader in campo e nello spogliatoio: lui, che insieme a Poli, rappresenta una delle guide di un gruppo giovane ma in grado di acquisire consapevolezza partita dopo partita.

Non poteva scegliere partita migliore per rientrare. Sfida da ex per Brighenti contro la Virtus Verona: era la stagione 2007/08, e l’attaccante raggiunse la doppia cifra in oltre 30 presenze con la squadra veneta. Trascinatore in campo, ma anche fuori dal campo, visto che in quell’annata era forte il legame tra i giocatori, frutto anche dei viaggi-premio che era solito a regalare il presidente alla squadra. Pasqua a Roma, California a fine campionato per compattare il gruppo e premiarlo al termine della stagione: ricordi impressi nella mente di Brighenti. Pavia, Sambonifacese, Renate, Cremonese e Monza le altre tappe della sua carriera, fino alla Juventus U23. Non poteva scegliere rientro migliore: se non è destino questo…