Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus U23, Zauli: «Abbiamo ancora fame. Kaio Jorge? Dico questo»

Pubblicato

su

Juventus U23, le parole del tecnico Lamberto Zauli a Juventus Tv alla vigilia della sfida contro l’Albinoleffe

Intervenuto ai microfoni di Juventus Tv, Lamberto Zauli ha parlato della situazione in casa Juventus U23 alla vigilia della sfida contro l’Albinoleffe. Di seguito le sue parole.

SEREGNO – «Siamo contenti per il risultato, venivamo da una sosta forzata per la sosta per le convocazioni in nazionale e quindi abbiamo allenato poco tutto il gruppo intero. I ragazzi però hanno fame, hanno voglia di migliorare e di inziare la loro carriera, quindi anche in una partita contro una delle formazioni più esperte e difficili da affrontare la squadra ha lottato su ogni pallone e meritatamente è riuscita a fare due bellissimi gol e a vincere la gara».

RIMONTA – «Abbiamo preso gol quasi subito nell’ultima partita, ma è già capitato altre volte e può succedere. L’aspetto positivo è che la squadra sa quello che deve fare, ha la sua identità e la voglia di andarsi a prendere il risultato. Nonostante siamo molto giovani, l’avversità che capita durante la partita non condiziona tutto il resto e questo è positivo. La squadra dimostra personalità e identità e cerca di andare a vincere ogni partita».

PROTAGONISTI – «Sekulov, Garofani e barbieri sono tre giocatori che hanno iniziato la stagione per essere protagonisti. Si allenano molto bene tutti i giorni e specialmente Sekulov e Garofani che escono dalla Primavera sono alla loro prima esperienza in campionato.  Allenandosi così, con questo approccio e con questa intensità hanno dimostrato il proprio valore. Per quanto riguarda Barbieri ha tante qualità, ha l’umiltà in testa e la predisposizione per fare più ruoli. Il ragazzo si è messo in gioco anche a sinistra e ha fatto una buona partita».

KAIO JORGE – «Kaio Jorge è molto giovane. È sicuramente un acquisto della prima squadra anche se per l’età potrebbe giocare con noi. La prima squadra sta andando a San Pietroburgo e la staff tecnico e dirigenziale ha deciso che una partita in un campionato competitivo come il nostro possa essere molto utile per la sua crescita».

ALBINOLEFFE – «Sta dando continuità a quello che ha fatto l’anno scorso. È cambiato l’allenatore e qualche giocatore. L’anno scorso è stata una delle rivelazioni più importanti di tutta la Lega pro e quindi sarà una partita molto difficile. Noi veniamo da due vittorie e giochiamo ogni tre giorni quindi è difficile ricaricare subito nella testa quella cattiveria di voler ancora andare ancora a vincere, loro vengono da due sconfitte quindi avranno un atteggiamento molto più battagliero. Compito mio e dei ragazzi sarà arrivare con la giusta determinazione perchè vogliamo che questa striscia di vittorie continui».

Advertisement
Advertisement

New Generation

Advertisement

TV BIANCONERA

Advertisement