Khedira: «Voglio giocare, ma non è colpa di Pirlo. Sulla rescissione…»

Iscriviti
© foto Khedira

Khedira gela la Juve: «Non me ne vado a gennaio, rispetto il contratto». Le dichiarazioni del centrocampista bianconero

Sami Khedira, centrocampista tedesco ai margini del progetto Juventus, ha svelato alla ZDF le sue intenzioni per il futuro.

PREMIER LEAGUE – «Ci sono sempre dei colloqui, che poi non è detto che si trasformino in trasferimenti. Certo sarei molto contento di andare in Premier League, sono un grande tifoso del campionato inglese e mi stimolerebbe molto giocarci. Se ci sarà un’opportunità di trasferirmi in Inghilterra allora la valuterò come opzione, vedremo cosa accadrà»

RESCISSIONE – «Non c’è stata una proposta in tal senso, non abbiamo mai parlato di questioni finanziarie».

FUORI DAL PROGETTO JUVE – «Non è frustrante, ma ovviamente non si può essere soddisfatti. Io voglio certamente giocare, ma la colpa non è di Andrea Pirlo. Lui vuole giocare il suo calcio ed io devo accettarlo. Quando me ne andrò mi piacerebbe essere ricordato dalla Juventus come un grande calciatore. Magari in questa fase come la miglior riserva o il miglior giocatore non considerato che abbiano mai avuto. Se non puoi dare il contributo in campo durante le partite, puoi farlo in allenamento e fuori dal campo».

Condividi