LAVAGNA TATTICA – Come la Juve voleva creare spazi

Iscriviti
milan juve ramsey dybala
© foto www.imagephotoagency.it

Tramite i movimenti senza palla di Ramsey e Matuidi, la Juve voleva creare spazi tra le linee. Nonostante ciò, si è creato pochissimo

Avendo il Milan soltanto due giocatori in mezzo, la Juve voleva portare Kessie e Bennacer fuori posizione, per creare spazi tra le linee. I mediani rossoneri accorciavano sovente sulle mezzali juventine, ossia Ramsey e Matuidi. Tramite ottimi movimenti senza palla, gli interni riuscivano a muovere con efficacia Kessie e Bennacer: il difensore della Juve (quasi sempre De Ligt), aveva così una comoda soluzione di passaggio per Dybala, che veniva incontro. Si vede nella slide sopra (Bennacer mandato fuori posizione da Ramsey), i bianconeri creano bene lo spazio tra le linee.

Nella slide sopra si vede un’altra situazione di questo tipo, con Romagnoli che però è bravo ad accorciare su un Dybala che, per tutta la partita, ha cucito meravigliosamente i reparti. Purtroppo, nonostante la Juve abbia superato abbastanza bene il primo pressing, con ottimi passaggi filtranti da dietro, negli ultimi metri si è vista una sterilità inquietante. Sarri deve risolvere i problemi offensivi di una squadra che crea pochissimo.

Condividi