LAVAGNA TATTICA – Con Dybala e Ronaldo, serve spendere tanto per un’altra punta?

Iscriviti
dybala juve ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Un eventuale nuovo attaccante della Juve sarebbe alternativo con Dybala, non complementare. Ha senso quindi investire per una prima punta?

Milik è l’ultimo nome uscito in ottica Juve, con l’attaccante polacco che probabilmente è una delle prime punte a cui è più facile arrivare in sede di mercato. In questa stagione, abbiamo visto i bianconeri giocare essenzialmente in due modi: con il 433, in cui Ronaldo parte largo e al centro agisce Higuain; e con il 4312, in cui è capitato spesso che Dybala e Ronaldo fossero il tandem offensivo.

Non va dimenticato un fattore: un ipotetico nuovo attaccante sarebbe alternativo con la Joya, non complementare. Ci sarebbe quindi un’alternanza con l’ex Palermo, visto che il tridente pesante sarebbe molto difficile da sostenere per la squadra (indipendentemente dalle caratteristiche dell’eventuale prima punta: è un discorso che vale tanto per Icardi quanto per Gabriel Jesus).

Alla luce di ciò, sarebbe forse eccessivo un pesante sborso economico per un giocatore che si alternerebbe con Dybala come partner del portoghese. Forse, sarebbe più funzionale acquistare un’ala o un fantasista in grado di giocare con entrambi, un profilo che, partendo da più lontano, aumenti il livello della rifinitura e l’intensità in fase di non possesso. Tutti aspetti che sono un grosso limite della Juve 2019-2020, con i problemi fisici di Douglas Costa che hanno pesato molto.

Condividi