LAVAGNA TATTICA – I problemi nel rendersi pericolosi

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Soprattutto contro chi si difende basso, la Juve di Sarri non è ancora pericolosa quanto l’allenatore vorrebbe. Bisogna migliorare

La Supercoppa ha fatto esplodere diversi problemi della Juve di Sarri manifestatisi nelle settimane precedenti. In generale, i bianconeri faticano troppo a rendersi pericolosi, il predominio territoriale e la supremazia nel palleggio non sempre si traducono in occasioni da gol. La Lazio ha giocato con un baricentro molto basso: come si può vedere nella slide sopra, i biancocelesti non aggredivano la prima costruzione della Juve. Lo scopo era quello di indirizzare la costruzione verso l’esterno, per poter andare così in pressing. Difensivamente, la Lazio ha disputato una gara di grande livello, proteggendo bene il centro del campo.

Il palleggio dei bianconeri, che mira ad attaccare soprattutto al centro tramite combinazioni sul corto, è stato lento e poco brillante. Considerando che la Juve quasi sguarnisce le corsie esterne, è fondamentale essere più rapidi e incisivi nel distribuire palla, proprio perché l’obiettivo è muovere le linee avversarie per attaccare lo spazio alle spalle. Che si giochi col tridente pesante o senza, la Juve continua a faticare nel rendersi pericolosa contro squadre che si difendono basse e che scelgono di aspettare i bianconeri.

 

Condividi