LAVAGNA TATTICA – Il 433 valorizza Douglas Costa e le catene laterali

© foto www.imagephotoagency.it

Con Douglas Costa in campo, la Juve gioca con il 433. I bianconeri sfruttano meglio le catene laterali rispetto al rombo

Da qui alla fine della stagione, vedremo la Juve giocare probabilmente con due diversi moduli: o il rombo con Ramsey dietro le punte, o il 433 con Douglas Costa, disposizione tattica con cui, tra l’altro, Sarri aveva iniziato la stagione. Se nel rombo, spesso la Juve attacca in spazi strettissimi al centro e sguarnisce le corsie esterne, il 433 sfrutta di più le catene laterali.

La Juve, che ha ancora ampi margini di miglioramento in questo, può così allargare di più il gioco, sfruttando maggiormente l’ampiezza. Soprattutto sul lato di Douglas Costa. Un esempio nella slide sopra: Higuain allarga la manovra a destra, con il brasiliano defilato e Cuadrado già pronto a sovrapporsi. Si crea quindi un 2 vs 1 che difficilmente si sarebbe visto con il rombo. Il 433 visto contro la Fiorentina non sempre ha funzionato nel migliore dei modi, ma è un punto di partenza per vedere la Juve il più efficace possibile.

Condividi