Lavagna tattica Juve Fiorentina: si sfruttano meglio le catene laterali

rabiot
© foto www.imagephotoagency.it

Diversi problemi per Sarri nel primo tempo di Juve-Fiorentina. Ma con il 433 Rabiot e Bentancur sono più a loro agio

Il gol di Ronaldo su ha messo in discesa una gara che si stava complicando molto. E dire che in avvio, con il 433 visto contro la Roma, sembrava una Juve più in grado di far male rispetto alle ultime partite con il rombo. Si sfruttavano infatti meglio la catene laterali: con Ronaldo e Douglas Costa larghi, si creavano spazi che gli interni erano bravi ad aggredire.

Bentancur, per esempio, nei primi minuti si è inserito molto di più rispetto al 4312, proprio perché c’è più campo per le mezzali. La pericolosità juventina è però presto scemata, con un giro palla lento e sterile per ampie fasi del primo tempo. Inoltre, il passivo 532 della Fiorentina ha blindato la propria trequarti, in questi casi non sempre è facile trovare spazi. In un match in cui è mancato qualcosa in rifinitura (malino Douglas Costa) segnalare la crescita di Rabiot in entrambe le fasi, col francese che ha fatto bene anche nelle transizioni difensive.