LAVAGNA TATTICA – Come gioca Kumbulla, ultima ipotesi per la Juve

© foto www.imagephotoagency.it

La Juve monitora la situazione di Marash Kumbulla. Come gioca l’attuale difensore dell’Hellas Verona

È voce delle ultime ore che la Juve si sia interessata a Marash Kumbulla. Il giovane difensore abanese è uno dei pilastri del Verona di Juric, tra le principali sorprese di questa stagione di Serie A. Appena ventenne, Kumbulla dimostra una personalità fuori dal comune nel seguire i dettami del proprio allenatore. La fase difensiva degli scaligeri, simile a quella di Gasperini, è molto ambiziosa e aggressiva: si distingue per un pressing fortemente orientato sull’uomo. I difensori devono quindi compiere uscite molto profonde, per seguire l’avversario anche in zone del campo piuttosto lontane.

Come si vede nella slide sopra – in cui marca Milinkovic-Savic quasi nella metà campo avversaria -, l’albanese si esalta nel difendere con tanto campo alle spalle, ingaggiando duelli fisici con l’avversario. Vince due contrasti ogni 90′ ed effettua ben 1.7 intercetti. Insomma, è un giocatore che oggi vive per aggredire l’attaccante rivale: si è disimpegnato sia al centro della retroguardia che come terzo di difesa a sinistra.

Finora Kumbulla si è misurato in un contesto molto specifico, non è quindi semplice immaginarsi l’approccio in un calcio come quello della Juventus di Sarri. Quello dei bianconeri è un sistema difensivo in cui si ragiona soprattutto pensando alla linea e alla copertura degli spazi, in cui si applica una zona pura piuttosto ortodossa. Inoltre, oggi Kumbulla sembra ancora piuttosto scolastico con la palla, con Sarri che al contrario responsabilizza molto i difensori nella circolazione di palla. D’altronde, il Verona non imposta in modo elaborato e pulito da dietro, cerca anzi rapidamente il lancio o la verticalizzazione. Basti pensare che è la terza squadra per passaggi lunghi a partita e la penultima per pass accuracy (circa il 76%).

Kumbulla è senza dubbio tra i giovani difensori più talentuosi, e ha mostrato qualità evidenti nel corso di questa sua prima stagione. Finora ha giocato in un calcio cucito su misura per le sue caratteristiche, che ne ha esaltato i pregi e nascosto i difetti. Se arrivasse a Torino, sarà interessante vedere come ci si muoverà in sede di mercato considerando che la Juve ha sovrabbondanza nel reparto arretrato. Vedremo se Kumbulla sarà dato in prestito o se invece altri giocatori (per esempio Demiral) verranno utilizzati come plusvalenza per attenuare le difficoltà economiche.

Condividi