LAVAGNA TATTICA – Matuidi si muove bene, ma è impreciso tecnicamente

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Juve-Parma fotografa i pregi e i difetti di Matuidi. Ottima aggressività e movimenti senza palla, ma troppi errori tecnici

Sul punto di partire per tutta l’estate perché teoricamente incompatibile col nuovo corso, alla fine Matuidi si sta rivelando un insostituibile o quasi della Juve di Sarri. Il francese possiede qualità che spesso sono sottovalutate e che si rivelano utili anche in un calcio di possesso. Oltre all’intensità (che svetta in un centrocampo non molto dinamico), possiede letture di grande qualità senza palla.

Si muove molto bene, con un eccellente senso dello smarcamento e capacità di farsi trovare tra le linee. Quando Ronaldo si defila, per esempio, aggredisce bene la profondità. Il problema è che unisce questi pregi a evidenti lacune tecniche quando poi è il momento di gestire il possesso. Un esempio nella slide sopra: la Juve risale con il Parma sbilanciato, lancio lungo per Ronaldo che di sponda premia l’inserimento del compagno. Il movimento del francese è ottimo, c’è una potenziale situazione di superiorità numerica. Eppure Matuidi controlla malissimo il pallone e vanifica il suo inserimento, col Parma che così riparte. Nel lungo periodo, la speranza è che Rabiot a sinistra diventi titolare, per dare alla Juve sia fisicità che tecnica.

Condividi