LAVAGNA TATTICA – Perché Cristiano Ronaldo segna meno gol di testa

cristiano ronaldo juve
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo ha fatto una valanga di gol in questa stagione di Juve, ma solo due tramite colpi di testa. C’è una ragione tattica

Come abbiamo scritto nell’articolo di ieri, la Juve di Sarri attacca in modo diametralmente opposto rispetto a quella di Allegri. Negli anni passati, i bianconeri utilizzavano molto i cambi di gioco e i cross, si alzava molto di più il pallone (infatti le distanze tra i giocatori erano molto ampie). Al contrario, oggi la Juve cerca di attuare un insistito e prolungato palleggio corto, con tante combinazioni sul breve. L’intera squadra è raccolta in pochi metri, al contrario del passato.

Basta vedere i gol di Cristiano Ronaldo fin qui. Tra Serie A e Champions, il portoghese ha segnato la bellezza di 33 gol finora. Tuttavia, solo due sono arrivati di testa. Si tratta per distacco del dato più basso della sua carriera: senza andare ai tempi del Real Madrid, basta confrontare con la Juve di Allegri. L’anno scorso, Ronaldo aveva segnato ben 8 gol tramite stacco aereo.

Ciò esprime la profonda differenza rispetto al passato. Oggi i bianconeri ricorrono molto di meno al cross e scelgono di attaccare con un palleggio interno sul breve. Tutto ciò, se vogliamo, esprime bene la grandezza di Cristiano Ronaldo, che segna una valanga di gol a prescindere dal sistema tattico in cui gioca.

Condividi