LAVAGNA TATTICA – Pjanic è determinante per il buon esito del pressing

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Pjanic è stato tra i migliori in Juve-Cagliari. Ha consentito alla squadra di difendere in avanti e di riaggredire bene

In fase di non possesso, la Juve vistasi col Cagliari è stata molto più corta e compatta rispetto alle ultime settimane. Ha difeso bene e riconquistato velocemente palla, schiacciando costantemente gli avversari. Molti meriti sono di Pjanic, che quando è in salute e accompagna bene la pressione consente alla squadra di difendere in avanti. Il bosniaco è fondamentale per il buon esito del pressing bianconero, è colui che detta l’altezza della linea.

Contro il Cagliari, è stato il giocatore con più palloni recuperati: 3 tackle e 2 intercetti. Era sempre posizionato benissimo per far recuperare palla alla Juve subito dopo la perdita del possesso. Un esempio nella slide sopra: si trova in una zona molto avanzata, che ben esprime il baricentro offensivo della Juve. Sulla riconquista, nasce l’azione che porta a un pericoloso calcio di punizione di Dybala dal limite dell’area. Insomma, oltre che per la qualità nel possesso, Pjanic è determinante nel consentire alla Juve di difendere nel modo in cui ha in mente Sarri. Ci si aspetta di vederlo sempre pimpante come nel match contro il Cagliari, che accorci in avanti con continuità.

Condividi