LAVAGNA TATTICA – Sarri e i rischi del tridente pesante

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

In Juve-Lazio, il pressing dei bianconeri non sempre ha funzionato bene. Spesso c’era troppa distanza tra i reparti

Il tridente pesante della Juve funziona solo se la squadra riesce a rimanere corta, recuperando palla in avanti. Dybala, Ronaldo e Higuain si esalta quando attaccano sul breve, non devono coprire porzioni di campo troppo grandi. Purtroppo per Sarri, il pressing ha funzionato solo a tratti in Juve-Lazio.

Il gol di Dybala, per esempio, è avvenuto in una delle poche circostanze in cui la Juve ha recuperato palla nella trequarti avversaria, con un grande intercetto di Pjanic. In tante altre circostanze, però, la Lazio ha mosso bene palla mandando fuori giri la pressione della Juve. Un esempio nella slide sopra: i biancocelesti allargano bene le mezzali avversarie, con Bentancur defilatissimo che esce su Radu. Di conseguenza, la Juve ha un buco al centro, con Pjanic che resta arretrato. Dalla fascia, la Lazio torna in mezzo, con nessuno che segue il movimento di Luis Alberto. Juve lunga con eccessiva distanza tra i reparti, un qualcosa che non ci si può permettere.

Condividi