LAVAGNA TATTICA – Juve, occhio alle marcature a uomo del Torino – VIDEO

Nonostante il brutto momento del Torino, il derby presenta delle insidie per la Juve. La pressione dei granata è molto aggressiva

Nelle ultime partite, le avversarie che hanno incontrato la Juventus si sono disposte con un blocco medio basso, rinunciando a pressare in avanti. La priorità era quella di bloccare il centro, costringendo i bianconeri ad andare sulle fasce. Questo, per esempio, è stato il contesto tattico delle partite contro Lokomotiv Mosca e Genoa. Il Torino applica invece una fase difensiva molto diversa, con un pressing offensivo fortemente orientato sull’uomo, più simile nei princìpi a quello di Gasperini.

La Juventus si troverà una squadra che aggredisce la prima costruzione, di conseguenza dovrà essere brava a manipolare le marcature a uomo avversarie. Se contro Lokomotiv e Genoa, Khedira e Matuidi hanno sofferto gli spazi intasati nella trequarti rivale, nel derby potrebbero avere più modo di incidere tramite inserimenti. La Juve dovrà essere però brava a mandare gli avversari fuori posizione, creando spazi. Inoltre, occhio ai lanci per Belotti e ai cambi campo: nelle precedenti gare, i difensori della Juve hanno sofferto la fisicità di Eder e Pinamonti.