Linda Sembrant, dalla Svezia alla conquista della Juventus Women

sembrant-juventus-women
© foto www.imagephotoagency.it

Linda Sembrant, arrivata alla Juventus Women nel 2019, è un pilastro bianconero: la carriera e la storia della svedese

«La Juve è un grande club e avevo bisogno di una nuova sfida. Sono felice di essere qui»: inizia così, nel luglio del 2019, l’esperienza di Linda Sembrant in bianconero. A 32 anni e dopo aver vinto molto in carriera, la giocatrice svedese decide di accettare l’offerta bianconera e di approdare a Torino.

L’amore di Linda per il calcio comincia fin da piccola, ma solo a 9 anni comincia a giocare per la squadra della sua città, la SK Servia. A 15 anni la giocatrice accetta l’offerta del Balinge, società con la quale disputa due stagioni nella formazione B, fino ad arrivare in prima squadra e nel 2004 all’esordio nel massimo campionato svedese.

Nel 2007 fa la sua prima esperienza all’estero, al Lincoln Ladies, che milita nella seconda divisione inglese. Nel 2008 passa all’AIK, club nel quale rimane tre stagioni. Gli anni successivi arrivano le esperienze al K Goteborg e al Tyreso, club con i quali vince rispettivamente Coppa di Svezia e campionato svedese. Nel 2014 si trasferisce nel prestigioso Montepellier.

Nel 2019 arriva la chiamata di Braghin, che cerca una giocatrice in grado di sostituire la partente Petronella Ekroth. Reduce dal terzo posto al Mondiale con la sua Svezia, Linda Sembrant dice di sì. In bianconero trova subito un ambiente in grado di metterla al centro della difesa e del progetto, complice la sua esperienza. Proprio con la Juventus Women vince una Supercoppa e domina campionato e Coppa Italia, mettendo a segno anche 3 gol. A febbraio arriva il rinnovo fino al 2021: fondamentale, per il club bianconero, poter contare ancora sull’esperienza del difensore.

Condividi