Connettiti con noi

Hanno Detto

Llorente: «Di Allegri mi fido, ma alla sua Juve manca questo»

Pubblicato

su

Fernando Llorente ha analizzato l’attuale situazione in casa Juve: le dichiarazioni dell’ex attaccante spagnolo

Fernando Llorente ha parlato ai microfoni di Tuttosport.

Le dichiarazioni sulla situazione della Juve.

CHAMPIONS – «Superare il girone è ancora possibile, mi aspetto una bella vittoria in casa del Maccabi Haifa anche per dimenticare in fretta il ko di San Siro. Però è difficile paragonare questa Juventus alla mia. La Juventus 2014-15 era reduce dai tre campionati conquistati con Antonio Conte: era abituata a trionfare. Adesso, dopo due anni senza scudetto, i bianconeri stanno faticando a ricreare quella mentalità. Per uscire da questo momento e rimontare tanto in Champions quanto in campionato la Juve deve ritrovare lo spirito dei Chiellini, dei Tevez e dei Barzagli».

INIZIO STAGIONE – «Tutti ci saremmo aspettati qualcosa di più dalla Juventus. Allegri è un ottimo allenatore e ha già vissuto momenti simili: è la persona giusta per provare a tirar fuori i bianconeri da questa situazione. Lo ha già fatto tante volte».

VLAHOVIC – «È giovane, ma già forte. Non so se potrà raggiungere il coetaneo Haaland, che sta viaggiando con numeri mostruosi, ma certamente Dusan diventerà uno dei migliori attaccanti del mondo nei prossimi anni».

MILIK «No, perché se ne parlava già quando eravamo insieme a Napoli. Arek già allora sognava la maglia bianconera. Nel periodo in cui Milik e io ci allenavamo da soli, lui mi chiese un consiglio e io gli dissi: “La Juve è un club pazzesco. Se ti chiama, vai al volo”. Sono contento di vederlo felice e in forma. I bianconeri gli hanno restituito il sorriso e lui sta ripagando con i gol. Arek è un attaccante completo. È forte di testa, ha un gran sinistro e sa giocare a calcio».

POGBA  «Sì, ogni tanto ci scambiamo dei messaggi in chat. Bello rivederlo alla Juventus, a casa sua. Come tutti i tifosi bianconeri, non vedo l’ora di rivederlo protagonista in campo. Paul è un campione e, una volta superato l’infortunio al ginocchio, potrà aiutare la Juventus a risollevarsi».

Copyright © Juventus News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 45 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 Editore e proprietario: Sportreview S.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Juventus Football Club S.p.A. I marchi Juventus e Juve sono di esclusiva proprietà di Juventus Football Club S.p.A.